Come mantenere al meglio gli insetti da pasto

Grilli acheta domesticus:

Mantenerli in un fauna box o contenitore ampio e alto (es: contenitori samla di Ikea) con un coperchio traspirante (zanzariera), disporre vassoi portauova di cartone all’interno del contenitore in modo da fornire dei nascondigli. Fornire una fonte d’acqua fresca, puoi trovare nello shop un beverino a sifone ideale per dissetare i grilli. Alimentare i grilli con cereali e verdure, noi consigliamo di utilizzare il nostro mangime per grilli a base di cereali di produzione propria, evitare insalata, utilizzare ad esempio cicoria e radicchio. Rimuovere quotidianamente eventuali avanzi di frutta e verdura. E’ molto importante mantenere un tasso di umidità basso per evitare il proliferare di muffe e funghi che ucciderebbero in breve tempo tutta la colonia.
La temperatura ideale per conservare i grilli è tra i 22°C e i 25°C

Blatte lateralis:

Mantenerle in un fauna box o contenitore ampio e alto (es: contenitori samla di Ikea) con un coperchio traspirante (zanzariera), disporre vassoi portauova di cartone all’interno del contenitore in modo da fornire loro dei nascondigli. Le blatte hanno il pregio di essere molto resistenti, l’unica cosa che temono è l’umidità pertanto bisognerà cercare di mantenere un ambiente asciutto. Fornire sempre una fonte d’acqua fresca, noi consigliamo di nutrirle con il mix di cereali di produzione propria di Insectfarm disponibile presso lo shop. Inserire nel contenitore verdura e frutta.
La temperatura adeguata per mantenerle è compresa tra i 20°C e i 25°C.

Locuste migratorie:

Mantenere le locuste non è facile, infatti bisogna mantenerle in un contenitore che permetta un grande ricircolo d’aria, ma allo stesso tempo bisogna mantenere un temperatura di circa 27°/29°C e dopo averle nutrite con verdura fresca che funge da fonte d’acqua (es: cicoria e radicchio) bisogna tenerle a una temperatura superiore hai 30° per permettere la digestione. Non deve mai mancare il mangime secco a base di cereali.

Tarme della farina:

Facili da gestire, vanno alloggiate in un contenitore basso e ampio e mantenute ad una temperatura di 10° per rallentarne il più possibile lo sviluppo. Alimentarle con pezzi di pane secco, crusca e piccoli pezzi di frutta e verdura (mele e carote) utili per idratarle.

Camole del miele:

Si consiglia di conservarle a temperature comprese tra i 10°C e i 15°C con un tasso di umidità molto basso (evitare bruschi sbalzi di temperatura). In condizioni ottimali il prodotto può rimanere di buona qualità anche per 25/30 giorni.